Inquinamento dell’aria, è allarme in Europa: a rischio la salute di milioni di persone

Una persona su tre, nel mondo, rischia di avere gravi problemi di salute, o peggio, di morire prematuramente a causa dell’inquinamento dell’aria. L’inquinamento atmosferico sembra aver raggiunto ormai livelli tanto alti da preoccupare persino l’Onu e l’Oms, che si incontreranno presto per trovare una strategia capace di contrastare l’aggravarsi della situazione e ridurre il numero delle vittime. Uno studio presentato a Monaco, nel corso del congresso della European Respiratory Society, ribadisce i pericoli dell’inquinamento, sottolineando come a rischio siano principalmente bambini e adulti obesi. Lo studio, i cui risultati sono stati pubblicati anche sulle pagine del European Respiratory Journal, conferma sostanzialmente i dati evidenziati anche da precedenti ricerca: i bambini che crescono in zone fortemente inquinate presenteranno un’alterata funzione respiratoria da adulti e un elevato rischio di sviluppare tosse e bronchite.

Nel 2012 circa 8 milioni di morti – Sebbene non tutti gli scienziati e climatologi condividano l’allarme, né la preoccupazione espressa da molti colleghi, l’incontro fissato per il mese di ottobre, servirà a chiarire tutte le posizioni. Al momento i dati raccolti sostengono che una persona su otto, nel mondo, muore a causa di clima e fenomeni legati all’inquinamento e all’eccessivo rilascio di C02 nell’atmosfera. Soltanto nel 2012, hanno evidenziato gli scienziati nel rapporto di 127 pagine, l’inquinamento è stato responsabile di ben 8 milioni di morti. Per lo studio sono stati utilizzati indicatori quali l’intensità del traffico in una certa area e fatte simulazioni di livelli di esposizione a diversi inquinanti, come gli ossidi d’azoto (NO2 e NOx) e il particolato (PM).

Inquinamento pericoloso anche per gli adulti – “Lo studio Escape – affermano gli autori Nicole Probst-Hensche e il collega Martin Adam, del Swiss Tropical and Public Health Institute – ha confermato le grandi differenze nella qualità dell’aria nelle diverse regioni europee e ha dimostrato che l’inquinamento ha effetti negativi non solo per i bambini, ma anche per gli adulti. Di certo i livelli di inquinamento che si incontrano in Europa sono assai lontani da quelli delle megalopoli cinesi o indiane, ma stiamo osservando sempre più una compromissione della funzionalità polmonare nelle persone esposte ad elevati livelli di inquinamento dell’aria ed è qualcosa di cui preoccuparsi”.

Urgenti misure contro l’inquinamento dell’aria – Il pericolo, sia ben chiaro, riguarda tutti. I parametri di funzionalità respiratoria, infatti, sono stati raccolti su un campione di 7.613 soggetti arruolati in Italia, Svizzera, Gran Bretagna, Francia, Germania, Belgio, Spagna e Svezia. “I risultati di questo studio – riscontra Peter Barnes, presidente dell’ERS – impongono di intraprendere urgenti misure contro l’inquinamento dell’aria in Europa. È di cruciale importanza che le autorità politiche prendano nota di questo e aggiornino le linee guida in tutti gli Stati membri per accogliere le raccomandazioni sugli standard della qualità dell’aria, stilate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. Questo assicurerà un uguale livello di protezione a tutti i cittadini della Comunità Europea”.

 

Fonte: ambiente.tiscali.it

 

nuvap
Know your home, protect your health.
Nuvap Srl is an innovative start-up company in accordance with art. 25 of Legislative Decree 179/2012 the so-called Growth Decree, it is entered in the appropriate section of the Company Register of the Chamber of Commerce of Pisa.